SUCCESSO PER IL PROGETTO “RICORDAMI

IMG_1849[1]….NELLE TRINCEE VERSO TRENTO E TRIESTE NASCE L’ITALIA un omaggio ed un impegno per il futuro nel ricordo degli eroi d’Italia ”

Grande successo per la prima parte del Progetto Regionale “Ricordami” inserito nel programma degli eventi Aspettando il Triveneto, organizzato dal Comitato della Sezione ANA vittoriese in avvicinamento al grande appuntamento del Raduno Triveneto Alpini del 3° Raggruppamento che si svolgerà nel prossimo mese di giugno 2018.

IMG_1860[1]

Sabato scorso storia, tradizione, cultura e testimonianza sono stati gli argomenti che hanno coinvolto alcune classi di terza della Scuola Media Lorenzo Da Ponte di Vittorio Veneto. Le scolaresche sono state accolte in Piazza Giovanni Paolo I° da una numerosa e qualificata rappresentanza della Sezione, composta tra l’altro da alcuni conducenti del Reparto salmerie e da Mila, Marna ed Orio, tre dei numerosi muli che lo compongono.

IMG_1850[1]

Il progetto Regionale “Ricordami” sviluppato dalle Sezioni ANA del Veneto ha trovato infatti positivo riscontro nel reparto che si è sentito particolarmente coinvolto per trattare l’argomento. Soldati e muli sul fronte alpino della Grande Guerra sono in effetti immagini affidate alla storia ed alla memoria, e la prossima ricorrenza del 100° anniversario della fine della Grande Guerra ha dato modo al reparto di descriverne le peculiarità. Poterlo fare, ai giorni nostri, disponendo degli animali e delle loro originarie attrezzature è stata un’opportunità unica ed irripetibile.

IMG_1877[1]IMG_1871[1]

L’interesse manifestato dagli studenti durante la lezione, molto attenti nel seguire le spiegazioni dei conducenti dei muli, chiamati familiarmente “sconci”, ed in modo particolare i dati storici richiamati dal tenente Graziano De Biasi, ha messo in evidenza la validità degli argomenti trattati.

IMG_1857[1]IMG_1867[1]

Le classi sono state quindi affidate alle eccellenti capacità comunicative di Giuliano Casagrande e di Salvatore Bongiorno, guide dell’Associazione Culturale Aregoladarte che ha in capo la didattica del Museo della Battaglia, e che hanno poi condotto la visita al rinnovato museo della Grande Guerra con altrettanto impegno e professionalità.

Le impressioni ricavate dalle considerazioni finali espresse dagli studenti hanno messo in risalto la valenza del progetto “Ricordami” e sono di forte stimolo per proporlo ulteriormente ad altre realtà studentesche.

Ufficio stampa

Fulvio Fioretti

Nessun commento ancora

Lascia un commento