VITTORIO VENETO PRONTO per ADUNATA DEL PIAVE : ANTICIPAZIONI su TRIVENETA 2018 conferenza stampa del 08/05/2017

 

Nel 2018 attendiamo a Vittorio Veneto oltre 100mila partecipanti, e speriamo anche qualcosa in più”. E’ il presidente degli alpini vittoriesi Franco Introvigne ad assicurarlo. Il 2018 è l’anno del Centenario che vedrà la città della Vittoria protagonista assoluta e gli Alpini oggi, alla presentazione in municipio a piazza del Popolo, non hanno nascosto l’emozione. 20170508_114615

Sono stati dati in anteprima assoluta i loghi e i simboli che accompagneranno l’arrivo delle penne nere da tutto il Triveneto nel 2018. Una sorpresa anche per gli amministratori, il sindaco Roberto Tonon e la giunta, che non si aspettavano l’arrivo di queste notizie dall’Ana. Oggi in municipio però c’era emozione anche per l’Adunata del Piave, che prenderà via ufficialmente a Treviso dal 12 maggio. Le cerimonie di preparazione partono però ben prima, anche in città.

La sezione vittoriese si prepara ad un’adunata in grande stile. Oggi in municipio il presidente Francesco Introvigne, accompagnato da tutti i rappresentanti degli alpini vittoriesi e dall’amministrazione, ha presentato un programma vastissimo che comprende i tradizionali cerimoniali di ricordo dei Caduti e momenti di arte, teatro e convivio. E’ uno spirito di pace quello che muove oggi le penne nere nel ricordare i fatti drammatici della Grande Guerra, ogni italiano senz’altro ha le proprie memorie famigliari.

20170508_115829

“Andremo a Treviso a celebrare la pace, di patimenti ne abbiamo avuti troppi e tanti. Celebreremo la pace nello spirito dei nostri ideali, che vogliamo proporre alle nuove generazioni – ha detto Introvigne davanti agli stendardi alpini e al gonfalone della città al piano superiore del municipio – Porteremo il nome di Vittorio Veneto e facciamo la proposta di un grande evento che è quello del 2018, l’adunata del Triveneto in questa città nel centenario dell’anno di conclusione della Grande Guerra”.

20170508_120523

L’amministrazione ha espresso grande soddisfazione e la volontà di essere al fianco degli alpini per l’adunata del Piave di questo maggio e per il 2018: “Gli alpini hanno il pregio di continuare a sorprenderci – ha detto i l primo cittadino Roberto Tonon riferendosi alle notizie portate dall’Ana sull’adunata triveneta – Vittorio, insieme alle sezioni di Treviso, Valdobbiadene e Conegliano è co organizzatrice dell’adunata del Piave e noi la consideriamo una prova generale per l’adunata del centenario 2018 che vedrà la sezione Ana impegnata insieme al Comune. Siamo vicini, fisicamente e idealmente, agli alpini. Abbiamo voluto proporre alcune aperture straordinarie del Museo della Battaglia, da poco restaurato”.

20170508_111740

Il reparto salmerie vittoriese ha confermato la presenza all’adunata del Piave di Iroso, ultimo vero mulo alpino che sarà presente e potrà ricevere visite sabato all’ex genio civile di Treviso, poco distante dalla stazione ferroviaria. Le attive salmerie degli alpini vittoriesi hanno anche annunciato la partenza della marcia di avvicinamento a Treviso “Una stella alpina per non dimenticare”, che comincerà mercoledì mattina alle 8 con i saluti ufficiali davanti al monumento delle penne nere a Sant’Andrea e alle 8.30 con l’onore ai caduti di fronte al monumento in piazza del Popolo. Si andrà poi verso il bosco delle penne mozze a Cison di Valmarino, dove saranno presenti le autorità militari e civili. Dopo le soste con spettacoli e musica mercoledì sera a Soligo e giovedì a Ponte della Priula e un passaggio all’Isola dei Morti a Moriago, venerdì verso le 19 gli alpini entreranno a Treviso.

In tre giorni si percorreranno quasi 60 chilometri a piedi. A lato di questo evento si farà anche beneficienza, raccogliendo fondi per l’Associazione italiana sclerosi multipla.

20170508_113748

Altri 7 mila euro in beneficienza sono invece già stati donati dall’ Ana vittoriese alla casa Mater Dei e all’associazione onlus “La Porta”. Per quanto riguarda il Museo della Battaglia, le aperture straordinarie saranno giovedì, venerdì’ e sabato con orario continuato dalle ore 10 alle 19. Venerdì e sabato ci saranno visite guidate gratuite comprese nel prezzo del biglietto che sarà ridotto per tutti a tre euro. Fino al 20 maggio alla chiesa di San Paoletto ci sarà la mostra “Alpini al museo della Battaglia”.

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento